Passa ai contenuti principali

Recupero - HP 87

Il recupero di un HP 87, con monitor, unità floppy funzionanti e software è già di per sè un evento di cui essere soddisfatti. Tuttavia, quel sabato pomeriggio di marzo aveva in serbo per i ragazzi del MuPIn ancora qualche piacevole sorpresa. Non altre macchine od unità magnetiche rare, bensì una storia. Una preziosa storia che riguarda il donatore Sig. Claudio Giordanengo.

Il signor Giordanengo ha studiato Fisica e Matematica a Torino e Firenze, e nel 1983 acquista il suo primo PC ad uso prettamente scientifico. Si tratta appunto dell'HP 87 in questione. L'HP 87 è programmabile in BASIC HP, aveva ben (!) 128 Kb di memoria e all'epoca costava 12 milioni di lire.

Avendo aperto una società che si occupava di calcoli ottici e di produzione di ottiche di alta precisione, il Sig. Giordanengo utilizza l'HP per programmare avanzate funzioni matematiche in grado, per esempio, di risolvere in modo esatto equazioni di terzo o quarto grado.

La parte estremamente affascinante comincia però con lo studio dei frattali, nel 1986. CG concepisce ed implementa sul glorioso HP 87 delle routine in grado di calcolare e visualizzare frattali unici. Fra i tanti che CG ci ha gentilmente mostrato, ne spicca uno tra i 75 degni di nota trovati, tremendamente bello, che prende il nome di Frattalla, ovvero un frattale a forma di farfalla. Da letteratura, è il primo frattale a a forma di farfalla mai pubblicato.

La storia di CG prosegue con l'acquisto di un più performante HP 300 e con nuove collaborazioni con Alenia e Microtecnica (ed una proposta da parte di PIXAR non accettata), ma noi ci fermiamo qui e rimandiamo al link in cui si può scoprire più in dettaglio le esperienze di CG e cosa è possibile fare con un HP 87 ed un HP300!

Un caloroso grazie va al Sig. Claudio Giordanengo per l'HP 87 donatoci, ma soprattutto per aver condiviso con noi la sua meravigliosa storia che amalgama come protagonisti uomini, computer, matematica ed arte.

Commenti

Post popolari in questo blog

COMMODORE PET 3032

Anno: 1979 CPU: MOS 6502 a 1 MHz (8 bit) Fornito, in questa versione di 14 KB di ROM, poteva avere 8, 16 o 32 KB di RAM. Aveva incorporato il Commodore Basic nella versione 3 ed un monitor a fosfori verdi. Come unità di memoria per il salvataggio dei dati, usava dei dischi esterni oppure poteva esservi collegato un mangianastri audio. È il successore del Commodore PET, facendo parte della linea professionale della famosa casa americana. A dispetto, comunque, del suo precedente, aveva una tastiera standard. Particolare di nota di questa linea è la forma monolitica.

Lena Söderberg (Lenna Sjööblom)

Lena, nata nel 1952, è stata una modella e playmate.  La sua fama deriva dall'essere stata immortalata nella pagina centrale di playboy del novembre 1972, numero più venduto di tutti i tempi. Un ritaglio della dimensiondi 512x512 di tale fotografia fu utilizzato come immagine di esempio per una conferenza sulla compressione delle immagini allo USC Signal and Image Processing Institute. Da allora il viso di Lena è diventato una sorta di standard de facto per gli algoritmi di compressione delle immagini, e la stessa modella è  una celebrità  tra i matematici. Il celeberrimo ritaglio. Lena qualche anno dopo Per saperne di più: http://photoshopnews.com/2007/04/24/geek-love-the-lenna-story/ http://ndevilla.free.fr/lena/ http://www.cs.cmu.edu/~chuck/lennapg/lenna.shtml

IBM 5170 PC/AT

IBM 5170 PC/AT Anno 1984 CPU 80286 a 6MHz Sistema operativo IBM PC DOS 3.0 Il PC/AT rappresenta la seconda generazione di PC IBM. Il nome AT sta per Advanced Tecnology. In seguito fu rilasciata una versione ad 8 Mhz. L'AT è una bellissima macchina, che non è solo “da-lavoro” come il PC/36, ma è la naturale evoluzione dell  PC/XT.Però non tutti se la possono permettere per via del costo questa volta veramente “professionale”... Un problema per l'utenza d'affari è la carenza di software specifico per AT... è un vero peccato perchè usare l'AT come stazione single task single user, per di più con il dos significa proprio sprecarlo. (Da una prova dell'epoca)