sabato 27 ottobre 2012

Finding Ada - Resoconto

L'ingresso della mostra
Siamo a 11 giorni dall'evento che abbiamo organizzato in onore delle eccellenze delle donne nella scienza, tecnologia, ingegneria e matematica. Siamo a 11 giorni dall'evento internazionale a cui abbiamo aderito e che è dedicato a Lady Ada Byron in Lovelace.

Un evento importante per la nostra associazione perché prettamente legato alla divulgazione scientifica, alla storia dell'informatica nel vero significato del termine storia ma, soprattutto perché dedicato ad una grande donna che è simbolo di tutte quelle donne che sono state dimenticate o non apprezzate.

La sala piena
L'evento in se non finisce qui, durante tale serata, ricca di interventi e di spunti, abbiamo lanciato il concorso Mobile Everything.
Un concorso per giovani donne (entro i 35 anni di età, dedicato a coloro che vogliono cimentarsi nella realizzazione di applicazioni per dispositivi mobili come smartphone o tablet e proprio il primo premio di tale concorso non poteva che consistere in un tablet.


Prima parte della tavola rotonda
Per tutte coloro che volessero partecipare a tale concorso, rimandiamo al sito ufficiale dov'è pubblicato il bando, ovvero il sito che abbiamo dedicato all'evento Findig Ada.

Tornando alla serata del 16 ottobre, un grazie va a tutti gli ospiti, alle relatrici, alla giuria, ai media partner e agli sponsor.
Presto pubblicheremo il video dello stesso sul nostro canale YouTube ma eccovi un assaggio delle foto scattate e che potete vedere nella nostra galleria, a questo link.

Gli interventi sono stati interessanti e ricchi di spunti e ci spingono a lavorare in questa direzione perché divulgare la storia dell'informatica consiste, ma non solo, di esposizioni di vecchi calcolatori ma, soprattutto, di condivisione delle esperienze e delle conoscenze. Salvaguardare e diffondere un bene come la conoscenza non è certamente facile ma ci stiamo impegnando in tal senso.

Alcune macchine esposte e i tavoli del rinfresco
Da non dimenticare la mostra che abbiamo allestito nei locali adiacenti alla Sala delle Colonne. Erano esposte alcune calcolatrici meccaniche realizzate tra l'ottocento e metà del novecento e non poteva mancare un accenno a Ivrea, ovvero il calcolatore il cui realizzatore è l'ingegner Perotto, ovvero Programma 101.
Per i più interessati ad Ada e alla sua storia abbiamo esposto anche dei pannelli illustrativi sulla sua storia, quella di Babbage, di Menabrea e sui numeri di Bernoulli.

Il fumetto di Sydney Padua
E come dimenticare anche la gentilezza dell'artista Sydney Padua, che ci ha gentilmente concesso l'uso delle tavole originali del suo fumetto inerente Lady Ada; tavole che abbiamo tradotto in italiano e che abbiamo esposto per dare anche una vena un po' più leggera alla serata.


Nessun commento:

Posta un commento